I calciatori professionisti sono tenuti a tenere una forma fisica ottimale per essere in grado di fornire sempre il meglio dalle loro prestazioni. Dunque d seguito esamineremo la dieta ideale al fine di migliorare il benessere e prevenire al massimo infortuni ad uno sportivo come†un calciatore di serie A.

Cosa assumere?

La vita di un atleta Ë incentrata sull’attività fisica, dunque è necessario assumere gli alimenti che possano fornire le energie necessarie per tutti gli sforzi fisici e per la ricostruzione muscolare nei momenti di riposo. Principalmente individuiamo 5 elementi da dover assumere in precisa costanza per il fabbisogno giornaliero di un calciatore, ovvero:

  • Grassi vegetali
  • Vitamine
  • Minerali
  • Proteine facilmente assimilabili
  • Carboidrati

Un calciatore sostiene durante, gli allenamenti, delle fasi di esercizio anaerobico e aerobico. Per poter eseguire queste tipologie di attività è necessario assumere la giusta dose di vitamine e minerali oltre che degli zuccheri. Mentre per la fase di riposo è molto importante assumere la giusta dose di proteina in modo da favorire la ricostruzione muscolare.

I pasti

Per quanto riguarda l’organizzazione dei pasti, il calciatore deve nutrire il corpo in modo tale da assumere gli elementi necessari per lo sviluppo della giornata. Dunque i pasti devono essere principalmente 4 durante il corso della giornata:

  • Colazione
  • Pranzo
  • Spuntino pomeridiano
  • Cena

Illustriamo ogni passaggio.

Colazione

La colazione è il più importante in quanto il corpo è sollecitato. In questo primo pasto è doveroso assumere molte vitamine e carboidrati. Dunque Ë strettamente consigliato mangiare frutta fresca in quanto contengono carboidrati facili da assimilare, oltre che a una buona quantità di vitamine. Sono assolutamente da evitare il caffè e il latte, in quanto appesantiscono la digestione e alterano i meccanismi di assimilazione del cibo da parte del corpo.

Pranzo

Il momento del pranzo è importante in quanto è necessario assimilare tutti i nutrienti per le sessioni d’allenamento più dure.

Il consiglio Ë di assumere in questo pasto dei carboidrati, quindi pasta riso o cereali, delle vitamine preferibilmente tramite grandi quantità di verdure cotte o crude o dai legumi. Le insalate poco condite, con carote sono l’ideale.

Si possono aggiungere anche delle noci per assumere dei grassi vegetali e aumentare la dose di Vitamina B. » sconsigliabile assumere della frutta, in quanto a questo punto della giornata il fabbisogno del giocatore di calorie e zuccheri è a un livello ottimale. Inoltre si sconsiglia l’assunzione di proteina durante questo pasto.

Spuntino pomeridiano

Una volta finita la giornata d’allenamento il calciatore può concedersi un piccolo pasto a base di frutta per recuperare delle energie e nutrire il corpo. L’ideale sarebbe un frullato di frutta per non appesantirsi troppo.

Cena

Il ruolo di quest’ultimo pasto giornaliero è quello di preparare il corpo alla ricostruzione muscolare per via dell’esercizio fisico tenuto in giornata.

Per favorire ciò è consigliabile assumere una buona quantità di proteine facilmente assimilabili che troviamo in alimenti quali il pesce, le uova e carni bianche. Inoltre una buona dose di verdure può giovare al fisico e alla fame.

Si sconsiglia assolutamente l’assunzione di carboidrati, quindi evitare alimenti quali la pasta e il riso, oltre che le carni rosse, gli insaccati e i latticini in quanto portatrici di grasso animale e quindi dannoso per l’atleta. Inoltre anche la frutta deve essere evitata in quanto già sostituiti dalle verdure.

La scelta di un calciatore professionista è legata anche al cambio di alimentazione a cui dovrà sottoporsi. Il reggere una dieta molto stretta fa parte del compito di ogni buon atleta che si rispetti.