Con il sopravanzare dell’inverno, andare incontro a congestioni nasali, dolori intercostali e infiammazioni delle vie respiratorie è inevitabile.

Diventa, perciò, necessario implementare le nostre abitudini alimentari con ingredienti naturali che sostituiscano le normali medicine tradizionali, agendo su un regime nutrizionale che riduca la tempistica della convalescenza.

Innanzitutto, quello che non deve mai mancare sulle nostre tavole, sempre più imbandite, è senza dubbio l’aglio, le cui proprietà antiossidanti offrono sollievo a tutto l’organismo.

Seppur con un forte odore caratteristico, l’aglio potrebbe benissimo sostituire un comune integratore alimentare.

Innumerevoli sono anche i benefici del miele, una vera e propria miscela di vitamine, zuccheri e minerali a cui si sta dando finalmente la giusta importanza, cosa che comporta anche la necessità di porre un freno al processo di estinzione delle api nel mondo. Il miele, inoltre, funge da rivestimento per una gola irritata, rendendo sopportabile l’assimilazione di cibi molto solidi.

Fin dall’antichità, in Asia, invece, l’uso del the verde ha trovato largo impiego per la sua capacità di potenziare il sistema immunitario. Ricavato dalla stessa pianta del the nero, il the verde mantiene il suo contenuto in polifenoli grazie ad una diversa fermentazione.

Tra tutti gli ingredienti consigliati, però, il peperoncino è indiscutibilmente quello che interviene in maniera più decisa sulla guarigione del paziente. In primo luogo, il composto chimico di cui è dotato, la capsaicina, contribuisce a disintasare il blocco nasale e poi la vitamina C, la provitamina A e il carotene, facenti parte dei suoi principi attivi, alleviano il mal di testa e, perché no, ci riscaldano in giornate anche molto fredde.